venerdì 14 maggio 2010

Come scrivere un brevetto?

Come scrivere un brevetto? Preparare un brevetto richiede conoscenze sia tecniche che legali. Il manuale* Brevettare facile spiega nel dettaglio come fare, qui in seguito segue un breve riassunto dei punti principali.

In generale nello scrivere un brevetto deve soddisfare i seguenti aspetti formalità:
  • I fogli devono essere A4.
  • I margini devono essere i seguenti: alto: min 2 cm - max 4 cm sinistra: min 2,5 cm - max 4 cm destra: min 2 cm - max 3 cm basso: min 2 cm - max 3 cm
  • Tutti fogli devono essere numerati in alto al centro, ma non sul bordo.
  • Le righe devono essere numerate sul bordo a destra come negli esempi.
  • Il brevetto va scritto a macchina, la spaziatura interrigo pari a 1,5, l'altezza carattere min 0,21 cm. Solo le formule matematiche o chimiche e i simboli grafici possono essere scritti a mano.
  • La descrizione del brevetto non può contenere disegni che vanno allegati a parte.
  • Le unità di misura devono rispettare il sistema internazionale (SI).
  • Il brevetto non deve presentare correzioni o cancellature.
Inoltre un brevetto si compone di tre parti:
  • Descrizione. La descrizione di un brevetto presenta una struttura precisa ed è la parte tecnica del brevetto. Deve essere scritta in modo da poter permettere di realizzare l'invenzione descritta. Non si possono brevettare meri desideri (ad esempio: ricavare energia dalla fusione nucleare), ma si deve descrivere chiaramente come realizzare l'invenzione (ad esempio scrivere il brevetto una centrale atomica a fusione nucleare, in modo tale che il lettore possa ripetere l'esperimento). E' importante che la descrizione di un brevetto contenga i seguenti elementi: campo tecnico, stato della tecnica (cioè ciò che si conosce già prima del vostro brevetto), problema tecnico, soluzione (cioè la vostra invenzione da brevettare) e scrivere esempi applicativi.
  • Disegni.
  • Rivendicazioni. Le rivendicazioni indicano cosa volete proteggere dai contraffattori e sono o la parte legale del brevetto. La sua preparazione richiede molta cura ed è consigliato farli scrivere da un mandatario qualificato, cioè agli avvocati che lavorano coi brevetti. Sono in generale divise in due parti: parte generale o stato dell'arte e parte caratterizzante. La seconda parte contiene gli elementi essenziali dell'invenzione da brevettare. Public Patent Foundation aiuta a scrivere le rivendicazioni, fornendo tre dizionari gratuiti. Si tratta di una raccolta di termini usati per scrivere rivendicazioni di brevetti nei vari campi tecnici. 1. Elettronica/computer, 2. meccanico/apparecchi medicali e 3. chimica/farmaceutica/biotecnologie. Si tratta di vocabolari specialistici consigliati anche (o forse solo) ai mandatari.
Come scrivere un brevetto? Possiamo concludere che esistono testi "fai da te" in italiano e in inglese che aiutano a scrivere un brevetto. Alla domanda però bisognerebbe aggiungere un'altra domanda: cosa scrivere di un brevetto? Descrizione e disegni. Le rivendicazioni sarebbe meglio lasciarle fare ad uno specialista. Tuttavia se si hanno conoscenze base su come scrivere delle rivendicazioni sarà più facile comprendere e facilitare il lavoro del mandatario, riducendo i costi e aumentando la qualità del brevetto che si vuole ottenere.

* Brevettare Facile, Finanze e Lavoro Ed. 2010, capitoli da 4.1 a 4.5.

22 commenti:

  1. IO CREDO CHE BISOGNA AIUTARE GLI INVENTORI COME ME CHE NON HANNO SOLDI DA SPENDERE PER POTER PORTARE AL TERMINE LA LORO IDEA CHE VALE UN TESORO.
    SE ESISTE UN MODO CHE IO NON CONOSCO, SAREI MOLTO FELICE SE ME LO MANDI VIA MAIL A QUESTO IND.
    fouadiphone@yahoo,it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera, vorrei tentare di dare una mano ai tanti "Pieni di Idee," Ma con pochi Euro.

      Come scrivere un Brevetto !!!!
      Scarichiamo da Espacenet un brevetto di un prodotto che ha qualche similitudine con il nostro e impostamo il nostro Brevetto.
      Suggerisco anche di andare in una buona libreria,e andare a leggersi(se possibile copiarsi) quanto riportato sull'arfgomento nel libro :
      BREVETTARE FACILE - Gruppo Editoriale Esselibri-Simone
      al par.4 dalla pag.115 alla pag.130.

      Vi è spiegato abbastanza bene, attaverso un esempio pratico, come scrivere un brevetto.

      Spero che quanto sopra vi mettera in condizione di scrivere un brevetto in modo decente, farlo accettare dall'UIT e quindi poi fare tanti soldini.

      In bocca al lupo ......Crepi.....

      Francesco Francia

      Elimina
  2. Ho presentato un brevetto nel Maggio 2010, mi hanno risposto da Roma nel Febbraio 2011 comunicandomi che il brevetto non sarà mandato avanti perchè la descrizione e le rivendicazioni sono spiegate in modo insufficiente, 10 mesi buttati via, bisogna ritirarlo e ripresentarlo, ne ho altri 6 a cui stavo lavorando ma mi sono un po scoraggiato, e già difficile inventarsi cose di bene comune, ma poi se non hai quattrini per rivolgerti ad uno studio mandatario te lo bocciano, se avete qualche idea dove di qualche mandatario che non ti spelli vivo solo perchè sei stato bravo ad inventarti qualcosa che diventerà di utilità mondiale ditemelo, ciao
    E-mail carl.gio@alice.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, mi trovo nella tua stessa situazione, identica e scoraggiato.
      dldelettronica@libero.it

      Elimina
    2. siamo in Italia,può mai funzionare qualcosa???

      Elimina
  3. Anche io avrei alcune idee che vorrei brevettare, ma non ho troppi euro da spendere (magari per niente...); parafrasando l'amico sopra "se avete qualche idea di qualche mandatario che non ti spelli " ditemelo, ciao
    grazie, Lorenzo
    mennasesto@hotmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se l idea e buona,ti faranno passare la voglia.... se e una cazzata ti prendono anke in parlamento,l importante e ke sia una carognata (per entrare li)

      Elimina
  4. Ma il libro BREVETTARE FACILE qualcuno lo ha trovato utile?
    Oppure è peggio che leggersi le leggi?

    RispondiElimina
  5. Perché non vai a sfogliarlo in libreria? Oppure non lo ordini alla biblioteca a te più vicina?

    RispondiElimina
  6. In generale: in qualunque nel campo un testo fai da te non sostituisce un esperto. Ad esempio se capisco di meccanica e di auto, andrò dal meccanico solo quando è necessario, risparmiando rispetto a colui che va dal meccanico anche per farsi cambiare l'olio. Lo stesso vale per i brevetti. Se ne capisco un pò risparmierò e otterrò anche un brevetto di migliore qualità (perché non basta andare da un mandatario, bisogna anche dirgli che deve fare). Non si può pensare di fare tutto da soli, il sistema legale attuale non lo permette, è troppo complesso.

    RispondiElimina
  7. Scusate tanto, ma più o meno intorno a che prezzo si agira il costo di un brevetto?
    GRAZIE, scusate ancora.
    Rispondete al mio indirizzo email, per cortesia:
    panici.k@gmail.com

    RispondiElimina
  8. Sui 5000 euro se ti appoggi ad un'agenzia specializzata. Se fai da te mi sembrano poco più di 200 euro per le tasse.

    RispondiElimina
  9. io nel 2005 depositai la domanda un brevetto di un particolare generatore eolico, senza appoggiarmi a terzi, nel 2008 mi arriva la lettera con cui mi dicono che era stato accolto ... (poi vabbè non avendo la possibilità di costruirmi un prototipo decente, allora non mi resi conto che aveva un rendimento che non valeva la spesa di costruzione.
    Cmq il segreto sta nelle rivendicazioni
    bisogna descrivere nel dettaglio tutto quello che si vuole brevettare, ella fine bisogna inserire una rivendicazione finale che colleghi tutte le rivendicazioni precedenti.
    L'unico mio dubbio mi viene sempre sugli altri brevetti ossia ... e colgo l'occasione per sentire la vostra opinione su una questione particolare ossia:

    guardate questa immagine
    http://www.flickr.com/photos/25115350@N07/7267526046/in/photostream

    la "puleggia a spirale" sostituisce il pacco di ingranaggi, in pratica a seconda di quanto si tira il filo il raggio si va riducendo e il rapporto diventa più pesante

    .... bene, ora vorrei capire...
    se uno volesse depositare una domanda di brevetto di una bicicletta completamente diversa dalla rowbike
    ok che utilizzi una "puleggia" a spirale "chiocciola"
    con un profilo diverso da quella presente nella foto, che utilizzi un sistema diverso per cambiare e con minor numero spirali... può farlo ?
    oppure solo perchè usa la stessa "idea" non può realizzare nessun tipo di chiocciola simile ?

    da quello che ho capito sui brevetti credo, si possa fare ma chiedo sempre per sicurezza,


    grazie assai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende da come sono state scritte le rivendicazioni nel caso specifico e dall'estensione del campo di tutela. E' spesso possibile ottenere la concessione di un modello d'utilità, dove peraltro, a differenza delle domande per brevetto d'invenzione, non c'è l'esame preliminare dell'epo, ed i costi di deposito sono fissi, indipendentemente dalle pagine e dal numero di rivendicazioni.
      P.S.
      L'ultima rivendicazione non necessariamente collega le precedenti, anzi, ogni rivendicazione può dipendere da un'altra sola rivendicazione per volta, esempio: "apparato secondo una delle rivendicazioni dalla 1 alla 4..".
      Inoltre il fulcro di tutto è l'elemento caratterizzante che costituisce il cosiddetto "passo inventivo". Le rivendicazioni, se ben studiate e riferite ad un trovato molto diverso dalla tecnica nota, posso essere anche generiche entro un certo limite e questo estende la tutela ulteriormente senza dover aumentare il numero delle rivendicazioni stesse. Occorre poi distinguere bene le rivendicazioni indipendenti da quelle dipendenti. Le prime sono "l'impalcatura" della tutela. L'ufficio brevetti europeo è molto severo nel vagliare le rivendicazioni generiche e il numero di quelle indipendenti, richiedendo spesso emendamenti e divisionali. L'uspto invece accetta rivendicazioni indipendenti multiple purchè rimangano nello stesso ambito, ed accetta più spesso quelle generiche, se scritte opportunamente. Un saluto. Roberto

      Elimina
  10. cmq per coloro che hanno bisogno di ulteriori informazioni senza scomodarsi a comprare libri potete consultare questo link Agratis! https://www.ige.ch/fileadmin/user_upload/Patente/i/p11110i.pdf
    https://www.ige.ch/it/brevetti/protezione-in-svizzera/atti-tecnici.html#03

    ... tranquilli vale anche per l'italia
    per gli aspetti riguardanti il modo di scrivere un il brevetto vale lo stesso metodo
    anzi dal 2008 tocca scriverli pure in inglese

    RispondiElimina
  11. salve, esiste qualche sito da cui poter visionare la documnetaqzione di un brevetto gia approvato, in modo da evitare errori e riggetti. se qualcuno ha una documentazione di un brevetto gia approvato o conosce qualche sito da cui viswionare il tutto mi contatti. grazie papa.fabio91@hotmail.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabio, per verificare se esiste gia un brevetto con delle “RIVENDICAZIONI” “CLAIM” che contengono dei riferimenti all’oggetto, che abbiamo inventato, occorre fare una “RICERCA DI ANTERIORITA’ “ . Vi sono diversi motori di ricerca dove puoi collegarti e fare le ricerche.
      Ti allego la lista dei siti web cosi come riportati dal libro” brevettare facile :

      par.4.5 capitolo Guida Pratica :
      *******************************************
      ""siti web utili
      Esp@cenet: http://ep.espacenet. com/

      Lista dei database di uffici brevetti nazionali per la ricerca preliminare : http://www.wipo.int/patentscope/en/dbsearch/national_databases.html

      Ricerche dello stato della tecnica su PATENTSCOPE: http://www.wipo.int/patentscope/en/dbsearch

      Siti gratuiti per esperti che desiderino condividere conoscenze tecniche scientifiche e mediche. Entrambi creati dalla rivista scientifica Elsevier: http://www.2collab.com/ e Scitopics:http://www.scitopics.com/

      Sito statunitense per inventori e mandatari. Per conoscere altri inventori che operano nello stesso campo tecnico. Offerte di lavoro,collaborazioni scientifiche e possibilitא di fare affari con le invenzioni:
      http://www.patentbuddy.com

      Ufficio marchi e brevetti americano (in inglese): www.uspto.gov
      Ufficio brevetti indiano (con database per la ricerca): http://www.tkdl.res.in

      Ricerca online documenti coreani (in inglese o coreano): http://eng.kipris. or. kr/eng/main/main _eng. jsp

      Ufficio brevetti britannico: http://www.ipo.gov.ukJ
      Database dell'ufficio brevetti britannico, tra cui una lista dei brevetti decaduti. Il database è aggiornato settimanalmente. http://www.ipo.gov.uk/types/patent/p-os/
      p-find/p-find-publication.htm

      Ufficio brevetti italiano: http://www.uibm.gov.it/it/

      Ricerca online brevetti italiani:
      http://www.uibm.gov.it/dati! 'Avanzata.aspx

      Database dell'Ufficio giapponese marchi e brevetti (in inglese o giapponese): www.jpo.go.jp e http://www.ipdl.inpit.go.jp/homepg_e. ipdl

      Ufficio Brevetti cinese:
      http://www.sipo.gov.cn/sipo_English/

      Classificazione internazionale (IPC):
      http://www.wipo.int/classifications/ipc/en
      ************************************************

      Ti allego inoltre cosi come riportata nel libro “Brevettare Facile” una lista di suggerimenti da applicare per svolgere una richiesta efficace. “Brevettare facile” cap. Guida Pratica pag.75

      ***********************************************
      Riassumendo, per svolgere una ricerca efficace:

      1.definite le caratteristiche essenziali dell' invenzione;
      2.aggiungete la traduzione inglese di ogni caratteristica essenziale e tutti i possibili sinonimi;
      3.quick search: utilizzate le parole chiave combinandole tra loro nei modi più vari possibili. Se non ottenete risultati, allargate la ricerca incrociando un numero inferiore di caratteristiche tra loro;
      4.non appena trovate dei brevetti pertinenti studiatevi le classi e andate in Classification search;
      5.se avete trovato delle classi interessanti ritornate alla vostra tabella e domandatevi:
      quali caratteristiche essenziali si trovano nella classe
      trovata?
      6.eseguite una ricerca in Advanced search combinando la classe trovata e le parole chiave che definiscono la caratteristica non descritta dalla classe;
      7.se non trovate nulla, scegliete una nuova classe,
      riprendendo la ricerca dal punto 3;
      8.confrontate i brevetti trovati.
      *****************************************

      spero che queste informazioni ti saranno d'aiuto in ogni caso contattami se ti servono ulteriori chiarimenti

      Giovanni Malatacca

      Elimina
  12. ciao
    esiste un esempio di come descrivere tecnicamente la relazione e le rivendicazioni?
    non il solito riassunto di come comporre la domanda, ma proprio una descrizione nel dettaglio.
    grazie della risposta gianluca.lavoro@yahoo.it

    RispondiElimina
  13. Salve ragazzi,
    ho letto per caso i vostri post.
    Mi chiamo Roberto, sono un inventore ed esperto di brevetti.
    14 anni di esperienza nel settore e preparo domande di brevetto per invenzione e modello d'utilità italiane (con traduzione in inglese) anche per terzi (io preparo tutto, moduli compresi e poi l'interessato fa il deposito alla camera di commercio).
    Lavoro con regolare prestazione occasionale a prezzi modici ma con grande competenza e professionalità (massima competenza nella scrittura delle rivendicazioni).
    Accetto l'incarico solo se posso, in base agli impegni del momento e anche compatibilmente e nel rispetto del numero di prestazioni occasionali che posso svolgere per legge in 1anno solare. Se qualcuno di voi fosse interessato a contattarmi anche solo per consigli non esiti.
    Cordialmente, Roberto
    email: cavazzoniroberto@tiscali.it

    RispondiElimina
  14. Ciao Roberto, mi chiamo Julio, sarei molto interessato al riguardo e desidero parlare con te. Questa la mia mail Julio.rodriguez92@hotmail.it

    RispondiElimina
  15. Ciao a Tutti!
    Lavoro nel settore brevettuale da anni e vorrei lasciarvi qualche piccolo commento ai post che ho letto:

    1. 5000€ per un brevetto italiano è un furto conclamato, i prezzi dei maggiori studi italiani ad oggi si aggirano intorno ai 2000 - 2500€ comprensivi di tasse per i primi 4 anni, in caso di modello di utilità ci si attesta intorno ai 1800 - 2000 (tasse comprese per i primi 5 anni)
    2. non fidatevi dei sedicenti esperti, solo chi è iscritto all'albo dei consulenti in proprietà intellettuale - sezione brevetti - è in grado di fornirvi la migliore consulenza possibile e può depositare e gestire a nome vostro tutte le fasi della brevettazione. Un brevetto scritto male è una perdita di tempo e denaro e può essere tranquillamente bypassato da un esperto.
    3. in caso di fai da te, non è vero che la domanda vada scritta in inglese, solo le rivendicazioni dovranno essere depositate anche in inglese (in alternativa, si pagano 200 € e verranno tradotte mediante traduttore automatico dall'Ufficio).

    RispondiElimina
  16. Salve, ho avuto un'idea ed ho realizzato un oggetto che mi è tornato utile nel mio lavoro (pulizie). Mi hanno suggerito di provare a brevettarlo. L'ho realizzato con oggetti di fortuna e anche in modo banale...qualcuno può suggerirmi a chi chiedere consulenza in merito?

    RispondiElimina